Valutazione Microclima Ambienti di Lavoro

 

 

Microclima

 

La norma UNI EN ISO 7730:2006 definisce l’ergonomia degli ambienti termici con lo scopo di determinare il benessere termico degli operatori all’interno degli ambienti di lavoro, così come contemplato dal D.lgs 81/08.

Attraverso l’impiego di strumentazione analitica da campo BABUC vengono monitorate le grandezze fisiche quali:

  •  temperatura media radiante
  •  temperatura dell’aria
  •  umidità relativa
  •  velocità dell’aria

che unitamente alle grandezze soggettive caratteristiche degli operatori nei luoghi di lavoroi:

  •  dispendio metabolico
  • resistenza del vestiario

permettono la valutazione delle condizioni di confort degli ambienti lavorativi.

La valutazione della sensazione termica complessiva viene successivamente condotta ricorrendo all’impiego degli indici di Fanger (PMV e PDV).

Il PMV (Predictet Mean Vote o voto medio previsto) rappresenta il valore medio dei votti di un consistente gruppo di persone sulla scala di sensazione termica a 7 punti, da -3 (molto freddo) a +3 (molto caldo).

Il PPD (Predicted Percentage of Disstisfied o percentuale prevista di insoddisfatti) indica la percentuale prevista di persone insoddisfatte in relazione alle condizioni microclimatiche intendendo per tali coloro che potrebbero indicare un voto -3, -2, +2, +3, ovvero che percepiscono freddo/troppo freddo o caldo/troppo caldo.

Marconcini SRL è in grado, tramite la strumentazione analitica di cui sopra di effettuare valutazioni delle condizioni microclimatiche per gli ambienti di lavoro siano essi moderati o severi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *