Amianto su coperture di edifici

IMPIEGO DI AMIANTO NELL’EDILIZIA

L’amianto è stato un materiale largamente impiegato in edilizia già dagli anni ’70 in virtù delle proprietà fonoassorbenti e isolanti.  Impiegato per la realizzazione delle coperture degli immobili, con la scoperta degli effetti cancerogeni, il suo utilizzo è stato ridimensionato rimanendo esposto a fenomeni atmosferici che nel tempo possono compromettere il suo stato di conservazione determinando criticità dovute ai noti aspetti cancerogeni delle fibre di crisotilo.

VALUTAZIONE STATO DI CONSERVAZIONE

Nel corso degli anni sono stati posti in essere strumenti in grado di incentivare la rimozione delle coperture in cemento amianto.

Tali rimozioni risultano ad esclusivo carico dei proprietari dei medesimi a seguito di considerazioni in merito la valutazione dello stato di conservazione della copertura.
A livello locale sono stati resi pubblici, da parte di amministrazioni comunali, aggiornamenti e novità, con lo scopo di monitorare lo stato di conservazione delle coperture esistenti.
Il Comune di Campi Bisenzio (FI) ha emesso un’ordinanza nei confronti dei proprietari e/o amministratori di immobili affinchè provvedano entro il 31/12/2017 ad inoltrare un’ autonotifica sulla presenza di coperture in cemento-amianto ai fini del censimento delle coperture esterne contenenti amianto. L’esito della valutazioene circa lo stato di conservazione con l’algoritmo AMLETO sarà da trasmettere all amministrazione comunale.

SANZIONI

Qualora dopo il 31/12/2017 venisse accertata la presenza di una copertura contenente amianto non notificata sarà comminata alla proprietà una sanzione amministrativa da 2582,29€ a 5164,57€ ed inoltre il trasgressore sarà tenuto a presentare la valutazione dello stato di conservazione della copertura con l’algoritmo AMLETO entro 90 giorni.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e assistenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *